Sedda ar Baccas - Gorroppu B-502

cod. 003

Il percorso ricade quasi interamente all'interno del Sito di Interesse Comunitario del Supramonte di Oliena, Dorgali, Urzulei e risulta di grande interesse paesaggistico per le guglie di roccia e per i vari fenomeni carsici che si possono ammirare percorrendo la Codula di Orbisi prima di arrivare alla famosa Gola di Gorroppu.
Lungo tutto il percorso sono numerosi i punti panoramici, dove è possibile ammirare sia il mare (Golfo di Orosei) che la montagna (Parte del Supramonte di Baunei e Orgosolo). Numerose sono inoltre le entità floristiche, spesso endemiche, che si trovano lungo il percorso. Giunti a “Sedda ar Baccas” si possono visitare gli antichi rifugi dei pastori sardi (barracos), la lecceta secolare e un tasso monumentale (Taxus baccata), catalogato fra i grandi alberi della regione sarda.
Prima di arrivare alla gola di Gorroppu è possibile visitare le tombe dei giganti di “Sa Carchera”, e il villaggio nuragico di “Orruinas”. Punto finale dell’escursione è la Gola di Gorroppu, possente canyon alto sino a 400 m che racchiude al suo interno la Pischina Urtaddala laghetto dove si convogliano le acque sotterranee espulse poi durante il periodo di piena sul rio Flumineddu.






FONTE: Ente Foreste della Sardegna - www.sardegnaambiente.it -

SCHEDA TECNICA

Punto di partenza: Chiesa di San Giorgio
Punto di arrivo: Gola di Gorroppu
Difficoltà: "EEA"
Tempo di percorrenza: circa 3 ore
Lunghezza del percorso: circa 12 km
Dislivello: 200 m
Segnavia: rosso-bianco-rosso. Sentiero n. 502