Val Germanasca

Sentieri dell'Ecomuseo, del vino Ramìe (breve)

cod. 008

Il Sentiero breve del Ramìe è una variante del Sentiero completo, di breve lunghezza (circa un’ora), adatto a chi vuole farsi una rapida idea dei vigneti di Pomaretto, un tempo molto estesi, disposti tutti su terrazzamenti del versante a solatio della bassa Val Germanasca ed oggi limitati ad alcune zone. Esso offre comunque una vista spettacolare su Pomaretto e Perosa Argentina ed è quindi in ogni caso raccomandato anche se il tempo a disposizione è poco.

DESCRIZIONE DELL'ITINERARIO
Il sentiero parte in prossimità del cancello della Scuola Latina di Pomaretto e si inerpica sopra le case del paese tra i terrazzamenti delle viti del Ramìe; dopo due brevi tornanti, presso una porta di ingresso ad una vigna, il sentiero devia verso destra e raggiunge dopo breve ma ripida salita la carrozzabile di via del Podio. Svoltati a sinistra, si segue la carrozzabile in salita fino a giungere in località Bric (dove la strada fa un tornante), a circa 710 m di altitudine.
Qui si abbandona la strada asfaltata, che prosegue verso i Cerisieri (Sireizìe), e appena imboccata una strada-belvedere sterrata si trovano numerosi cartelli segnaletici: la mulattiera che sale verso destra (vecchia strada comunale che congiungeva Pomaretto alle sue borgate) conduce ai Cerisieri, quella che sale verso sinistra porta ai Blegieri (Blëgìe), lungo il Sentiero di Valle, la strada che scende a sinistra raggiunge direttamente Pomaretto, mentre il sentiero breve del Ramìe prosegue in piano lungo la strada-belvedere costruita di recente, protetta a valle da una massiccia balaustra in legno.
Di qui si ha un bel panorama su Pomaretto e le sue borgate, oltre che su Perosa verso est e sulla Val Germanasca verso ovest.
Seguita la strada sterrata fino al suo termine (poco più di 150 m), la si abbandona scendendo leggermente verso sinistra, tra i vigneti. Si procede in mezzo ai terrazzamenti (bari), si svolta a sinistra ad un bivio (690 m - il sentiero in piano porta invece all’agriturismo Lâ Chabranda) sino a raggiungere un gruppetto di case; proseguendo ancora, sempre in ripida discesa, si raggiunge la borgata Lausa. Giunti sulla strada asfaltata che attraversa la borgata (dove terminano i segni bianco-rossi), si prosegue svoltando a destra e seguendo la strada asfaltata per circa 150 m; quindi si scende a sinistra, raggiungendo rapidamente la strada provinciale sottostante. La si attraversa in direzione della borgata Masselli, all’inizio della quale si trovano un ponte che sovrasta un gorgo del torrente Germanasca e, subito dopo, sulla destra, una bella fontana (acqua non potabile). Attraversata la borgata, si supera una rotonda senza attraversare il ponte (di recente costruzione), si prosegue per poco più di 100 m, quindi si svolta a sinistra per attraversare il vecchio ponte, ora soltanto pedonale. Si riattraversa quindi la strada provinciale e si prosegue sulla strada che sale in mezzo alle case, piegando verso destra; di qui, attraversato il vecchio borgo di Pomaretto, si raggiunge in breve la Scuola Latina, punto di partenza del sentiero.






FONTE: Ecomuseo delle miniere e della Val Germanasca ● www.scopriminiera.it ● Il sito dell'ente è un'ottima fonte per ottenere informazioni sulla Val Germanasca, in particolar modo per quanto riguarda le antiche miniere, le iniziative culturali e la sentieristica. PER INFORMAZIONI: Tel./Fax 0121.806987 - info.ecomuseo@scopriminiera.it

SCHEDA TECNICA

Località di partenza: Pomaretto
Località di arrivo: Pomaretto
Difficoltà: (E) escursionistico
Dislivello: 180 m in salita, 180 m in discesa
Tempo di percorenza: circa 1 ora
Download: Tracciato GPS