Parco Dolomiti Friulane

Susaibes Plangiaria Albins

cod. 001

È un breve ma significativo sentiero, con notevoli spunti per soddisfazioni a carattere escursionistico; impegnativo, non adatto certamente ad essere percorso da gruppi numerosi.
Dal centro dell'abitato di Andreis (Area Avifaunistica), ci si porta alla frazione di Sott'Anzas seguendo sentieri tra i prati soprastanti il paese, oppure la strada principale (indicazioneper la località). Dalla fontana della località Sott'Anzas, si prende il largo sentiero che scende verso il greto del torrente Susaibes (fornace sulla destra). Una volta giunti sulle ghiaie, si risale il greto superando due briglie, fino a giungere nei pressi di una sorgente situata sulla sinistra, denominata Aga dal Muscle (acqua del muschio). Per un ripido sentierino tra roccette e terrazzamenti erbosi (attenzione a non fare cadere o essere colpiti da pietre!), si sale per un centinaio di metri, fino alla base di una verticale parete che costringe a piegare a destra e risalire un canalino erboso sul suo aereo margine destro (si notano alcuni scalini incisi nella roccia). Questo esce a ripidi pendii erbosi coperti da un bosco artificiale di pino strobo (la piantaggione risale agli anni 1955-1960) frammisto agli spontanei carpini neri e giunge sotto un'altra parete (segni di un capitello). Da qui si prosegue salendo ripidamente verso sinistra fino a raggiungere una forcella appena marcata. Questo tratto di itinerario, senz'altro il più impegnativo, risale i versante di Plangiaria. Dalla forcella il sentiero prosegue attraversando il bosco di faggio ed esce su vecchi prati (Plans de Toc) per i quali prende subito a scendere fino a giungere alle radure frammiste a boscaglia di nocciolo denominata "Albins". Da qui scende più ripidamente per rientrare verso il Torrente Susaibes. È in questi luoghi che i giovani Andreani, alle loro prime uscite lavorative in Albìns, per tradizione dovevano bussà la Viella (baciare la vecchia), qui rappresentata da un torrione roccioso visibile dal sentiero sulla sinistra, poco sotto un caratteristico capitello in legno.
Con una veloce discesa per sentierino si giunge al greto del torrente Susaibes, raggiungendo così il punto di partenza, nei pressi della fontana di Sott'Anzas.






Fonte:Parco Naturale Dolomiti Friulane ● Il sito dell'ente, ben curato, fornisce numerose informazioni utili (meteo, dove mangiare, rifugi, ecc.) e pagine di approfondimenti su vari aspetti del Parco (flora, fauna, prodotti tipici, ecc.). Dal sito, inoltre, si può scaricare la modulistica necessaria per potere prenotare le visite guidate all'interno dell'area protetta, uno dei diversi servizi offerti dal Parco a chi vuole scoprire il territorio e le sue peculiarità.

SCHEDA TECNICA

Difficoltà: (E) escursionistico
Dislivello in salita: 450 m
Tempo di percorenza: circa 4 ore
Periodo consigliato: marzo - ottobre.