Parco Corno alle Scale

Anello del Corno alle Scale

© Testo e foto: Luca BENERICETTI
cod. 001

Raggiunto il parcheggio del lago Cavone, vicino agli impianti di risalita del Corno alle Scale, (BO) ci si incammina seguendo i sentieri 337 e 335. Attraversando una ripida faggeta e costeggiando il rio Cavone, si arriva alla Conca di Rio dove si esce dal bosco e ci si inerpica su pratoni che raggiungono la vetta. In questo tratto del percorso si possono incontrare tratti nevosi fino ad inizio estate.
Da qui per raggiungere le vette di Punta Santa Sofia e il Corno alle Scale (1950 m slm), ci sono due vie: una, la 337, piu esposta ma molto più spettacolare; l'altra, la 335, che segue il versante opposto. Il sentiero 337 è catalogato EE per via dei tratti esposti che possono dare fastidio a chi soffre di vertigine ma non presenta vere difficoltà.
Raggiunta la cima, in un paio di ore dal lago, si gode di uno splendido panorama che con una giornata limpida può andare dalla pianura Padana al mar Tirreno.
Si scende verso il rifugio Duca degli Abruzzi e il vicino lago Scaffaiolo, 1 ora, dove si possono passare ore di relax e pranzare al ristorante del rifugio con polenta, funghi, cinghiale e altro. Dal rifugio si raggiunge il parcheggio Cavone in un'ora circa.



SCHEDA TECNICA

Partenza/Arrivo: parcheggio Lago del Cavone
Difficoltà: (E) escursionistico il sentiero 335, (EE) escursionisti esperti il sentiero 337
Quota di partenza: 1400 m slm
Quota massima: 1950 m slm
Lunghezza del percorso: circa 10 km
Tempo di percorenza: circa 4 ore
Segnavia: rosso-bianco
Periodo consigliato: primavera-estate
Nota: il sentiero 337 a tratti è esposto.