Croazia

Parco dei Laghi di Plitvice

© Foto e testo: Sergio RAMARI



All'arrivo alla reception del parco, dopo aver parcheggiato il proprio veicolo e acquistato il biglietto, chiedete al banco informazioni quale direzione prendere a piedi per raggiungere l'inizio del percorso. Dopo una camminata di circa 1 km troverete un piazzale con la scelta di proseguire a sinistra o prendere un trenino a destra, consiglio di proseguire a sinistra a piedi per raggiungere una casupola con l'attracco del 1° traghetto che dopo 100 m vi scaricherà sulla sponda opposta per iniziare la prima parte della visita al "paradiso" che è Plitvice. Vi incamminerete per sentieri in parte sterrati ed in parte costruiti con pali di legno che a volte vi permetteranno di camminare a fianco o addirittura sull'acqua dei mille rivoli che si irradiano per tutta la foresta. Dopo una piacevolissima camminata raggiungerete le prime significative cascate (riprese nelle foto da qui in avanti con un cavalletto, una EOS 20d, un Tamron 17-35 e soprattutto avendo fatto attenzione nel posizionarmi fuori dal sentiero in pali, che con il passaggio delle persone, data la lunga esposizione delle foto, vibrava non poco). Tra una cascata e l'altra si rimane comunque colpiti dai colori e dalla ricchezza di trote che popolano i laghetti. Cito un testo descrittivo trovato in rete : "Il Parco nazionale dei Laghi di Plitvice, situato nel cuore della Croazia, è stato istituito nel 1949 su una superficie di 30 000 ettari quasi interamente coperta di boschi. Dal 1979 è considerato patrimonio mondiale dell`UNESCO. Il complesso di Plitvice si trova tra i massicci della Mala Kapela e di Pljesevica nella Lika, a 139 km da Zagabria. Il fenomeno naturale è unico, 16 meravigliosi laghi collegati tra loro da una serie di cascate incise nel tufo. I laghi si dividono in 12 superiori, di cui il Prosce (639 m) è quello situato più in alto e 4 inferiori, di cui il Novakovic Brod (503 m), è quello posto più in basso. I bacini superiori sono circondati da boschi lussureggianti e contano numerosissime cascate, mentre i laghi sottostanti sono più piccoli e meno profondi. La cascata più imponente è quella di Sastavci, da cui le acque del torrente Plitvica precipitano nei laghi inferiori da un`altezza di 76 metri e da qui si riversano nel fiume Korana. Le rupi scoscese nascondono nel loro ventre 14 grotte calcaree e 6 grotte scavate nel tufo. Il clima è prettamente montano e il periodo più adatto per visitare il Parco Nazionale di Plitvice risulta quello estivo, benché lo spettacolo delle cascate gelate, d`inverno, sia assolutamente imperdibile per la sua rara bellezza. Le acque del lago maggiore d'estate raggiungono i 24° C. I laghi sono ricchi di pesci e crostacei e la pesca è permessa, ma solo in alcune zone limitate e con il relativo permesso. La fauna è assai ricca: sono state censite 160 specie di uccelli, tra cui l`aquila, il falco di palude, il falco pellegrino, l'upupa, il martin pescatore, l'airone, la civetta e l'allocco.

(© RIPRODUZIONE RISERVATA)



Segue il link per raggiungere il sito dell'autore delle foto ● www.sergioramari.com

PROPOSTE PER L'ACQUISTO ● Sconto 15%


Piccoli viaggiatori a piedi e in treno

Annalisa Porporato - Franco Voglino

In carrozza! Trenta passeggiate a misura di bambino abbinate ad altrettanti itinerari su rotaia, nella doppia formula di gite giornaliere o di interi weekend. Dalla Strada dei Forti in Liguria con le sue antiche battaglie al Ponte del Diavolo in Svizzera, fino alla dolce e mite Provenza: tante mete affascinanti per escursioni indimenticabili. Gli itinerari sono pensati in particolare per famiglie con bambini da 0 a 10 anni, ma sono adatti a chiunque. Con tutte le informazioni pratiche: cosa vedere, dove mangiare e dove dormire, cosa visitare e gli indirizzi dei parchi giochi.



MADONIE A PIEDI
24 itinerari escursionistici nelle "Alpi di Sicilia"

Vincenzo Anselmo

Nella guida, ampiamente illustrata con fotografie ricercate e di grande effetto, troverete tutto quello che c'è da sapere per mettersi in cammino e scoprire i luoghi più affascinanti delle Madonie, una delle aree protette di maggiore pregio naturalistico, paesaggistico e storico-culturale della Sicilia.